04 December 2019
Redazione

Neurofutures: Neuroscience and Responsibility

Conferenza Melbourne, 4 dicembre 2019

Nelle giornate di martedì 3 e mercoledì 4 dicembre, presso la sede MULC (Monash University Law Chambers) di Melbourne CBD, Australia, si terrà una Conferenza internazionale dedicata a “NEUROFUTURES: Neuroscience and Responsibility” (“NEUROFUTURO: Neuroscienze e Responsabilità”)

L’evento è così presentato sulla pagina principale del sito interamente dedicato alla conferenza: «esistono molti modi in cui le neuroscienze possono chiamare in causa la responsabilità. L’identificazione delle differenze nella struttura e nelle funzioni cerebrali tra gli individui può avere impatti significativi sulla responsabilità penale e morale nell’ambito del nostro sistema giuridico e di altre istituzioni sociali fondamentali. La ricerca in ambito neuroscientifico e lo sviluppo di nuove neurotecnologie devono essere gestiti in modo responsabile perché sia mantenuta la loro promessa, riducendo i danni non intenzionali»[1].

Nel corse della conferenza, sarà possibile assistere a numerose relazioni e discussioni a carattere scientifico, etico, filosofico e giuridico su una pluralità di tematiche, tra le quali: Neuroscience and Public Health (neuroscienze e sanità pubblica), Neurointerventions (neurointerventi), Neuroscience in the Courts (neuroscienze in tribunale), Digital Health (sanità digitale), Animal Models (modelli animali), Criminal Responsibility (responsabilità penale) Agency and Responsibility (agentività e responsabilità).

Tra i relatori che hanno confermato la propria partecipazione all’evento, si segnalano in particolare i seguenti:

  • Judy Illes (Neuroethics Canada, University of British Columbia and Order of Canada)
  • Jennifer Chandler (Bertram Loeb Research Chair, Centre for Health Law, Policy and Ethics, University of Ottawa)
  • Joan Leach (Director of the Australian National Centre for Public Awareness of Science, Australian National University)
  • Julian Savulescu (Uehiro Chair in Practical Ethics, University of Oxford)

 

Per tutte le informazioni e per conoscere il programma dettagliato della Conferenza, vi invitiamo a consultare la pagina del sito a essa dedicato.


 

[1] «There are a wide range of ways in which neuroscience can invoke responsibility. The identification of differences in brain structure and function among some individuals may potentially have important implications for criminal and moral responsibility in our legal system and other key social institutions. Neuroscience research and the development of new neurotechnologies needs to be undertaken responsibly to ensure we realise its promise while mitigating unintended harms» (traduzione a cura della redazione).

A meeting of knowledge on individual and society
to bring out the unexpected and the unspoken in criminal law

 

ISSN 2612-677X
ISSN (Issues) 2704-6516