Credits to Pixabay.com

«Siamo portati a pensare che la persona che commette un’infrazione del codice stradale, o che beve un po’ troppo a un party, non sia tutto sommato molto diversa dal resto di noi, e giudichiamo con tolleranza la sua infrazione. Vediamo il ladro come meno simile a noi e lo puniamo severamente. Delitti come l’omicidio, il rapimento o il tradimento ci inducono a guardare il violatore come un vero outsider».

I gruppi sociali creano la devianza istituendo norme la cui infrazione costituisce la devianza stessa, applicando quelle norme a determinate persone e attribuendo loro l’etichetta di outsiders. Da questo punto di vista, la devianza non è una qualità dell’atto commesso da una persona, ma piuttosto una conseguenza dell’applicazione, da parte di altri, di norme e di sanzioni nei confronti di un “colpevole”. Il deviante è una persona alla quale questa etichetta è stata applicata con successo; un comportamento deviante è un comportamento che la gente etichetta come tale. Un atto sarà considerato deviante o no, quindi, a seconda della reazione della gente.

«Si può commettere un incesto nel clan e non dover sopportare nient’altro che chiacchiere finché nessuno lancia un’accusa pubblica; ma si è spinti alla morte se l’accusa è lanciata. La questione è che la reazione degli altri deve essere vista come problematica: il solo fatto che qualcuno abbia commesso un’infrazione non significa necessariamente che gli altri reagiranno come se fosse successo (viceversa, il solo fatto che qualcuno non abbia infranto una norma non significa che non sarà trattato, in certe circostanze, come se lo avesse fatto)».

La misura in cui un atto verrà considerato come deviante dipende anche da due altri importanti fattori: chi lo commette e chi si sente leso. Le norme tendono ad essere applicate più a certe persone che ad altre, […] lo stesso comportamento può essere un’infrazione delle norme in un certo momento, e non in un altro; può essere un’infrazione se è commesso da una certa persona, ma non se commesso da un’altra; certe norme sono infrante con impunità, e altre no.

H.S. Becker, Outsiders. Studi di sociologia della devianza, Meltemi, 2017, pp. 30-43

Altro

Un incontro di saperi sull’uomo e sulla società
per far emergere l’inatteso e il non detto nel diritto penale

 

ISSN 2612-677X (sito web)
ISSN 2704-6516 (rivista)