Credits to Unsplash.com
02.04.2019
Marco Bouchard

Sul protagonismo delle vittime

Dialogo con Tamar Pitch e Andrea Pugiotto

Abstract. È un fatto che le vittime abbiano conquistato la scena dei sistemi penali, dello spazio mediatico e dell’agone politico. La sindrome vittimaria è un’arma pericolosa per le derive populiste e securitarie che origina così come rischia di far saltare i dispositivi costituzionali delle garanzie processuali dell’accusato. L’autore sostiene – nel dialogo a distanza con Tamar Pitch e Andrea Pugiotto – che il vero antidoto non sta nell’espellerla dal circuito penale ma nel realizzare concretamente strategie combinate di cura e sicurezza, di assistenza e protezione per le vittime reali nonché nel ripensare radicalmente l’idea di vulnerabilità e la struttura della penalità sull’asse della riparazione.

 

SOMMARIO: 1. Le tesi di Tamar Pitch e Andrea Pugiotto. – 2. L’insicurezza. – 3. I diritti delle vittime. – 4. La vulnerabilità. – 5. La giustizia riparativa.

 

Per leggere la Riflessione, clicca sopra “apri allegato”.

Altro

Un incontro di saperi sull’uomo e sulla società
per far emergere l’inatteso e il non detto nel diritto penale